Riflessioni Scomode parte 2

RIFLESSIONI SCOMODE PARTE II

Eccoci di nuovo qui,cari amici dei cani. Se avete letto la prima parte e siete di nuovo qui, vuole dire che forse amici dei cani lo siete davvero. Amico di un cane vuole dire,secondo me, capire i suoi REALI bisogni. Non vuole dire usare un cane come spugna emotiva, vuol dire mettere il cane al primo posto perché lui non ha molta possibilità di scelta. Per i lunghi e meravigliosi anni in cui ho avuto un Caballo companero, con il quale dividevo tutta la mia giornata, insieme lavoravamo,insieme ci divertivamo, state pur certi che alla sera,al rientro in scuderia, era lui il primo ad essere accudito. Potevo avere le ossa rotte o il mal di pancia ma era lui,il mio amato Dollaro,che veniva asciugato,sfamato e coperto.

Da bambina, nella prima scuola di equitazione di stampo militare che ho iniziato a frequentare a 10 anni,mi hanno davvero addestrato in modo inequivocabile:prima viene il benessere del tuo cavallo,dopo pensi a te.

E così è sempre stato nei confronti di tutti gli animali che ho avuto accanto(centinaia e di tantissime specie diverse,dal falco al serpente,dalla civetta alla taccola e via).

Bene, avevamo parlato di pattern motori. Perché mai una persona dovrebbe desiderare di avere accanto un cane selezionato per lavorare quando non ha intenzione di fargli fare nulla?

Prima giustificazione (Sentita davvero): un cane da caccia basta non portarlo a caccia e lui non ne sente il bisogno. FALSOOOO! Ragazzi, ma sapete cos’è una passione? Avete mai sentito quella spinta emotiva che vi porta a desiderare di fare una determinata cosa anche se non l’avete mai fatta? E sapete che solo facendola sarete voi stessi?Nooo? Io a 5 anni fingevo che la mia biciclettina fosse un cavallo e sapevo con tutta l’anima che solo sulla groppa di un destriero sarei stata felice!

Seconda giustificazione: non c’è problema, io mi alzerò tutte le mattine alle 5 e porterò il mio cane a correre (o a fare agility o…) Poi però un giorno piove, un giorno non si sente la sveglia, un giorno si è nervosi…

Terza ipotesi:questa non viene pronunciata, solo pensata. Prendo un Border collie (o un Retriever o un Rottweiler), mi compro un impermeabilone e un cappello Driza bone e faccio il figo in centro!

In realtà, molti cani di razze spinte fanno una vita di….

Gran colpa è degli allevatori. I cani da lavoro non dovrebbero MAI essere comprati e venduti come cani da compagnia.

Come fa un guardiano del gregge a proteggere il gregge se vive in casa? Potrebbe sviluppare comportamenti pericolosi!

La cosa terrificante è che i cani non vengono più scelti per il loro comportamento ma per il loro aspetto.

E c’è dell’altro: si porta una razza verso l’ipertipo estetico. Esempio assoluto i Golden Retriever da expo che sono davvero una caricatura rispetto a quelli delle origini!

Oppure si porta una razza alla sua forma esasperata come il caso del Bull dog che senza aiuto umano non può più nemmero riprodursi!

Le razze vengono manipolate per capriccio estetico senza pensare al danno biologico che facciamo su una certa razza! I cani meritano RISPETTO! Prima dobbiamo pensare a farli restare forti e resistenti e SVEGLI poi viene la forma estetica! I cani sono VIVI, non sono accessori da sfoggiare!!!

Cani portati all’obesità, con zampe deformi,crani esasperati,nasi che non possono respirare,taglie microscopiche o giganti con tutti i problemi di salute che ne conseguono sono il corrispettivo moderno dei buffoni di corte. Amanti dei cani riflettete!

Prima deve venire il loro REALE benessere poi tutto il resto.

Buon ululato a tutti e a presto!

LUPO NERO

Daniela Castellani

11050748_1041024565941717_1668242444818585550_n

Share This:

Potrebbero interessarti anche...