QUELLO CHE FIDO RISCHIA…E CHE VOI MAGARI NON SAPETE

Cari lettori, tempo fa abbiamo pubblicato un articolo sui rischi che Fido corre in estate . Tuttavia, preferisco approfondire questo argomento perché sembra che molte cose non siano a conoscenza di tutti i proprietari di cani.

Parliamo prima delle cose più ovvie, per esempio i colpi di calore. Fra l’altro certe razze sono praticamente predisposte dalla loro stessa conformazione fisica ai colpi di calore. Parlo di tutti i cani brachicefali ovvero a muso schiacciato come Bull dog, Carlini, Mastiff eccetera che non avendo una canna nasale non hanno modo di far si che l’aria respirata si raffreddi ma parlo anche di cani di taglia comunque gigante come il Terranova, l’Alano, il Bovaro del Bernese che hanno davvero difficoltà a mantenere la propria temperatura corporea a un livello accettabile nei giorni afosi e soleggiati. Bagnate spesso la testa dei vostri cani, non fateli correre sotto al sole, fateli bere spesso. NON lasciateli in auto!!!! Sembra ovvio ma forse tanto ovvio non è …

Fra l’altro non fateli entrare di colpo in acqua se sono accaldati “così si rinfrescano”perché così facendo li mettete in pericolo di vita per una possibile congestione!

Il colpo di calore è rapido e subdolo, il cane va in iperventilazione, la temperatura corporea si alza, il cane collassa… distendetelo al fresco, copritelo di asciugamani bagnati e chiamate un Veterinario al volo!!!

Punture di insetti o di rettili: tipica la puntura di ape o di vespa sul muso che si gonfia tipo pugile, brutta ma perlopiù non pericolosa, grave la puntura sulla lingua. Il cane può soffocare se non viene trattato con farmaco adeguato.

Rospi. Molto molto pericolosi. Spesso cani giovani o un po’ diciamo sciocchini afferrano con la bocca questo anfibio che secerne una sostanza molto ustionante dalle ghiandole posizionate sul corpo. Il cane può morire.

Processionaria del pino. I peli urticanti di questo Lepidottero possono provocare danni serissimi, lesioni non
facilmente curabili, danni agli occhi e se inalati danni al sistema respiratorio.

Piante tossiche: oleandro, Tasso (Taxus baccata) non il tasso animale, ciclamino, e molte altre anche d’appartamento.

Acqua stagnante: pericolosissima, potrebbe essere stata inquinata da urina di ratto infetto da Leptospira. Evitare canali di scolo dei campi ecc.

Carogne di animali: i cani si sa sono degli scavenger, qualsiasi schifezza li attira, certe razze più di altre. In estate un animale morto inizia subito a putrefarsi. I germi della putrefazione sono MORTALI. Piuttosto cercate di far subito vomitare il cane con acqua molto salata se lo vedete ingoiare un uccello morto per es.

E poi la LEISHMANIOSI. Invito tutti i Veterinari a fare chiarezza e a spiegare a TUTTI i clienti che questa malattia non è uno scherzo. Prima di partire per le vacanze tipo in Croazia o dalla Toscana in giù il cane va munito di collare Scalibor repellente per il Flebotomo, il piccolo insetto che trasmette questa malattia non curabile ed estremamente subdola. La Leishmania non è la Filaria!!!!(come sigh, molti credono).La Leishmania non viene coperta dalla pastiglia per la filaria (doppio sigh!!!). Il Flebotomo non vive oltre i 600 metri di altitudine ma si sollazza sulle coste e in riva al mare! La Leishmania in certe regioni tipo Africa del Nord è endemica per l’UOMO!

VACCINATE i vostri cani!!!!Se foste stati con me durante l’epidemia di Cimurro al Rifugio del Cane negli anni 80 dove io lavoravo e aveste visto i cani morire come mosche (su 180 cani ne sopravvisse un terzo)perché non vaccinati e non aveste potuto fare quasi nulla per salvare i malati ,non saltereste neanche una volta l’appuntamento dal Veterinario per la vaccinazione.

Daniela Castellani

Share This:

Potrebbero interessarti anche...