Per Adamas

ADAMAS

Eri arrivato qui un paio d’anni fa, piccolo cucciolo border, un diamante grezzo, una palla di pelo d’argento, due occhi profondi, occhi non di cane di tre mesi ma di essere saggio senza età, vispo e ribelle.

Con passione e amore i tuoi giovani umani, quasi tuoi fratelli diversi, ti hanno guidato lungo un percorso di educazione e insieme a noi ,in poco tempo, sei diventato la gemma che promettevi di essere.

Una mano brutale, una mano guidata, penso, solo da un odio feroce e mai espresso, covato in silenzio nelle profondità di un animo buio come catrame, ha fermato la tua corsa.

La tua coda adesso scodinzola ancora, nonostante l’odio, nonostante la ferocia, nonostante una stupidità infinita. Soltanto, noi non la possiamo più vedere. Solo sentire, a volte, come una carezza.

Addio, Adamas.

Daniela Castellani
Adamas Adamas Adamas Adamas Adamas Adamas 12190820_10208194067874735_2599139850208710984_n Adamas

Share This:

Potrebbero interessarti anche...