Labrador Retriever

Labrador Retriever

Originario della regione da cui prende il nome, fu importato nella contea del Dorset, e qui allevato e addestrato per riportare la selvaggina del conte di Malmesbury,prima,e poi dal Duca di Buccleuch,dal conte di Home e da lord Scott. Inutile scrivere nulla su questa razza dato che credo sia, insieme al Pastore Tedesco, forse il cane più conosciuto al mondo. Quando ero al Liceo una mia compagna,negli anni 70, andò per una vacanza di studio in Danimarca. Tornò con un cane nero e misterioso che là era già largamente diffuso e utilizzato ma che da noi nessuno aveva mai visto!!! Una femmina di labrador Retriever! Fu la prima che conobbi e la prima ad arrivare a Udine. Un film di Walt Disney “L’incredibile avventura” ha come protagonisti una gattina, un Bull terrier e un Labrador che riescono a tornare a casa attraverso mille pericoli. Fu il primo Labrador giallo, credo, a comparire come attore ed erano gli anni 60. Da lì in poi è iniziata l’epopea del Labrador: cane da caccia, da gara,da famiglia, per non vedenti, da assistenza disabili, per la ricerca di dispersi, anti-droga ecc.ecc.ecc. Questo cane sembra non avere rivali. Animato da quello spirito che gli anglosassoni definiscono Will to Please, desiderio di piacere, porta la sua gioia di vivere come un vessillo di gloria. Tuttavia, non è, come nessun cane è, per tutti. Il Labrador è e deve restare cane soprattutto sportivo,affidabile, sano,generoso,attivo, dotato di energia inesauribile ma controllabile grazie ad un corretto e,soprattutto,PRECOCE addestramento. Con un VERO Labrador non servono maniere forti, solo costanza,dedizione,passione.

Adesso è approdato al Centro, un vero Labrador ,nero,di 5 anni,molto blasonato. Amichevolmente chiamato Diesel, ha il riporto nel sangue. Per cinque anni è vissuto libero in ampi spazi, in due ore ha imparato a portare il guinzaglio,a saltare in trasportino,a riportare in mano,a restare tranquillo sotto al tavolino in bar!!!!! Non aggiungo altro che questo:il sangue non è acqua,la classe non nasce dal caso.

Grazie a Marco Battistella delle Pisoere per Diesel,per Hawk, per Titone e per le decine di Retriever da lui affidatimi negli ultimi dieci anni e tutti stra-riusciti in qualsiasi attività gli sia stata proposta,sia nel lavoro che in expo.

Daniela Castellani

20160219_093511(0)

(nella foto: Diesel)

Share This: