Amici Dentro – I giorno

ok piccolo amici dentro prisoner

Progetto “Amici dentro” – corso di educatore cinofilo presso il Carcere di Tolmezzo

Dal diario di Lampo.

Wuff, amici!

Oggi sarò io Lampo a raccontarvi quello che, insieme al mio collega Callum, il collie e alle nostre umane Daniela e Giovanna, abbiamo fatto. Dopo un viaggio in macchina siamo sbarcati in un luogo sconosciuto, un piazzale davanti ad un’immensa costruzione, una specie di cittadella fortificata, il Carcere di Tolmezzo.

Sentivamo l’emozione delle nostre compagne umane per cui anche noi eravamo un po’ su di giri ma appena ci siamo diretti all’entrata tutti noi ci siamo calmati e concentrati. Daniela e Giovanna hanno consegnato i documenti alla guardia e i primi cancelli si sono aperti davanti a noi e abbiamo attraversato il cortile per raggiungere un secondo blocco. Qui cellulari, portafogli, chiavi ecc. sono state lasciate in una cassetta di sicurezza e le nostre umane passate con una specie di aggeggio uguale a quello che legge i nostri microchip solo che era un metal detector.

E siamo entrati davvero all’interno della zona di massima sicurezza dove vivono 120 detenuti.

Accompagnati da un simpatico agente abbiamo raggiunto gli uffici dove siamo stati accolti con affetto dal Commissario Capo e dalla Responsabile Educatori e poi via attraverso corridoi rallegrati da murales colorati sempre scortati dall’agente e salutati dai suoi colleghi dei vari blocchi.

Finalmente siamo arrivati alla biblioteca, una stanza ariosa con sedie,scrivanie e scaffali pieni di volumi.

Qui avranno luogo le lezioni del Primo Corso per EDUCATORI rivolto a 6 detenuti speciali!!! Ebbene si, amici, questa è la nostra nuova missione, il nostro compito speciale: portare queste persone ad un livello alto di cinofila, attraverso un incontro settimanale di due ore, una di teoria e una di pratica!!!! Una cosa strepitosa, mai fatta prima!

E finalmente abbiamo conosciuto gli allievi: Giuseppe, Lino, Livio, Michele, Vincenzo e Domenico.

Tutti si sono stretti le mani e noi siamo stati super coccolati e abbracciati da questi uomini, uomini con storie sconosciute non alle spalle ma sulle spalle, uomini di cui non sappiamo nulla e che neppure ci importa di sapere, uomini che comunque, per quel che ci riguarda, sono persone.

Chi siamo noi per giudicare?

Chi potrebbe giurare che, se messo in una certa situazione, cresciuto in un certo modo, non sbaglierebbe mai? Noi cani annusiamo e a volte riconosciamo la malvagità camuffata da perbenismo. Un abito immacolato, un auto di lusso, un parlare forbito a volte nascondono oscuri pensieri.

Noi cani non giudichiamo nessuno, scodinzoliamo a chi ci trasmette sicurezza e affetto.

Le due ore sono volate tra domande, risposte, esercizi di condotta e anche risate!

Alla prossima amici e una leccatina da Lampo e Callum!

Share This:

Potrebbero interessarti anche...